Sib Extreme Flow: malta autolivellante per superfici continue

19 Dic 2022
NEWS

La malta livellante Sib Extreme Flow si distingue per una serie di proprietà fisico-chimiche che la rendono una soluzione ottimale per l’applicazione su nuovi pavimenti o per il ripristino di superfici preesistenti.

Il prodotto è composto da cementi speciali, additivi chimici e inerti a granulometria selezionata che lo rendono estremamente resistente, flessibile e di rapida applicazione, caratteristiche che ne fanno una soluzione ideale per applicazioni sia in ambito industriale che commerciale: la malta, infatti, permette di realizzare pavimenti che si distinguono per una notevole resistenza alle abrasioni e per la durezza.

Superfici continue: cosa sono

Le superfici continue sono rivestimenti realizzati attraverso materiali monolitici; questi ultimi sono dei composti premiscelati, solitamente addizionati con pigmenti, realizzati in diversi materiali, tra cui i più diffusi sono la resina, la resina epossidica, il cemento e la pasta cementizia ultratop loft. 

La superficie continua permette di realizzare un rivestimento uniforme, privo di interruzioni o incanalature, rappresentando di fatto l’unica alternativa impiegabile in ambito industriale e per attività di logistica. Le superfici continue trovano ampio utilizzo anche nel settore commerciale (centri commerciali, negozi, uffici) e pubblico (aeroporti, musei, scuole).

Le proprietà tecniche di Sib Extreme Flow

Sib Extreme Flow è una malta autolivellante con molteplici proprietà.

Dal punto di vista dell’utilizzo, parliamo di una soluzione di semplice applicazione, che può essere pompata in modo da distribuirsi rapidamente sulla superficie interessata; inoltre, assicura una rapidissima riapertura al traffico, stimabile in 4-5 giorni per il traffico pesante e in appena 24 ore circa per il traffico leggero, non ha ritiri (occorre comunque rispettare i giunti del supporto e le riprese di getto) e non necessita di agenti stagionanti.

Ma è soprattutto per le sue proprietà fisico-chimiche che Sib Extreme Flow si afferma come una malta estremamente competitiva e dalle elevatissime prestazioni. Il composto infatti garantisce:

  • Elevata resistenza meccanica, offrendo in particolare un’altissima resistenza all’abrasione;
  • Altissima resistenza a oli e solventi;
  • Conduttività elettrica;
  • Protezione dagli incendi, trattandosi di un composto ignifugo;
  • Assenza di crepe;
  • Proprietà antiscivolo se non levigata;
  • Ciclo di vita molto lungo.

Sib Extreme Flow: composizione

Sib Extreme Flow si ottiene dalla miscelazione di due componenti

  • Il Componente A, in polvere, è venduto in sacchi da 25 kg; 
  • il Componente B, liquido, è disponibile in secchi da  20, 200 o 1000 litri. 

Se ben conservata - all’asciutto, al riparo dal freddo, dal caldo e dall’esposizione diretta ai raggi solari - la malta può essere conservata fino a 6 mesi dalla sua produzione prima dell'utilizzo.

Come si applica Sib Extreme Flow

Come detto, l’applicazione di Sib Extreme Flow risulta relativamente semplice.

Fasi preliminari

Per prima cosa, occorre preparare il supporto, eliminando ogni forma di sporco, polvere e grasso e assicurandosi che risulti perfettamente uniforme, con una buona consistenza e con una resistenza minima alla trazione di 1,5 MPa. 

Il pavimento deve essere asciutto (con un valore di umidità non superiore al 4%) e privo di crepe che, se presenti, devono essere riparate e sigillate prima di utilizzare il composto.

Prima di procedere, occorre inoltre levigare o pallinare la superficie, quindi procedere con l'aspirazione e, tramite primer, con la spolveratura su fresco di quarzo sferoidale puro. Il quarzo in eccesso sarà poi rimosso, trascorse 24 ore, tramite aspiratore.

Come applicare Sib Extreme Flow

Aggiungere il componente liquido (componente B) a quello in polvere (componente A) e utilizzare un mescolatore elettrico o un gruppo pompante per miscelare i due elementi fino a ottenere una pasta dalla consistenza fluida. 

Terminata la procedura, utilizzare immediatamente il composto applicandolo manualmente o tramite pompa, entro 3-4 minuti dalla miscelazione (altrimenti ripetere l’operazione) e utilizzando lo spessore minimo di 5 mm.

Servirsi di una racla - dentata o liscia - per una corretta applicazione e di un rullo ad aghi adatto per superfici in cemento per consentire la fuoriuscita dell’aria contenuta nella malta.

Avvertenze: il composto non richiede l’utilizzo di agenti stagionanti. Non è adatto per applicazioni in ambienti esterni o umidi e non deve essere applicato a temperature inferiori ai 10 gradi né superiori ai 30.

Per altre info su Sib Extreme Flow, consultare la scheda tecnica.

Copyright © 2023 All Rights Reserved Concrete Solution Italia Srl
Powerded by 
Webplease
crosschevron-down
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram